Il corteo è partito da piazza Duca d’Aosta ed è arrivato a Piazza della Scala. Hanno sfilato in sostegno dei porti aperti diverse sigle della sinistra e collettivi.
Dopo la commemorazione in Piazza Fontana, collettivi, studenti, anarchici, sindacati e alcuni esponenti politici hanno sfilato per le vie di Milano. Tra cori e slogan, le maggiori critiche sono rivolte al governo Meloni.
Dopo aver contestato Sala, gli anarchici hanno bloccato Milano con un corteo non autorizzato. Da Piazza Fontana hanno sfilato fino a Palestro intonando cori contro forze dell’ordine e istituzioni.
Durante la commemorazione della strage di Piazza Fontana un gruppo di anarchici ha contestato il sindaco di Milano Giuseppe Sala. Il primo cittadino, a fatica, è riuscito a concludere il suo discorso.